Antonio Siccardi (nato nel 1944) è Professore di Biologia e Genetica all’Università di Milano. In laboratorio, al San Raffaele, taglia-e-cuce il DNA per costruire vaccini ricombinanti. Operazione analoga, per esprimersi anche in altri territori, la compie nel suo atelier, dove strappa-e-reincolla manifesti stradali che, ricombinati in immagini provocatorie, diventano quadri. Da più di 20 anni, ormai, nelle notti che seguono i giorni di pioggia, Siccardi va a caccia di manifesti da strappare dai muri di Milano (ma anche di Genova, Berlino, Monaco, New York City) e li trasporta a casa.

Da quel momento, i manifesti, trasferiti su tavole di legno, lastre di alluminio o lamiere ondulate, assumono lo stesso ruolo che pennelli e colori hanno per un pittore. Con la pazienza di un paleontologo, Siccardi scava nelle stratificazioni, fa emergere livelli prima invisibili, riscopre immagini famigliari, combinazioni inattese di forme e colori, parole che possono essere allusive o incomprensibili fuori dal loro contesto. Siccardi gioca sulla ricombinazione dei messaggi originali dei manifesti per proporre una realtà frammentata che richiama una memoria recente, volatile, subliminale.

I risultati sono “fossili urbani” che ci raccontano storie, incontri, vibrazioni di un recente passato.













 

SICCARDI

ANTONIO

SCARICA IL LIBRO DIGITALE SUL TUO iPAD